Quando un'impresa crea valore? Il valore dei team esterni [Consigliato]
Mar 15

Nasce il distretto dei produttori italiani di Start Hub.

Grazie al digitale creiamo gli Hub che sono in diretta connessione con il mercato.

“I mercati sono troppo complessi per poterli manipolare in modo proficuo” ha dichiarato il giornalista ed economista John Stossel.

Visto che non crediamo nella manipolazione, preferiamo ricevere dal basso le richieste per la creazione di nuovi prodotti; richieste analizzate dai nostri team e dai produttori che fanno parte del network di Start Hub al fine di crearne i prototipi e le prime serie tramite il lancio dei preordini.

Negli hub, di cui fanno parte anche i consumatori finali, i produttori possono realizzare i loro concept e proporli nella struttura che ne avvalla la metodologia e produzione col marchio “People by Start Hub” il quale certifica che il prodotto è stato eseguito tramite la metodologia di Start Hub.

Due constatazioni sono emerse durante gli incontri coi produttori in cui è stato presentato il nostro modello di business:

1) questo modello mette al centro le esigenze della comunità e delle persone.

2) Abbiamo anche realizzato una metodologia di vendita e di distribuzione moderna ed
efficace. Questo ci rende orgogliosi.

Due modalità

Le modalità per vendere all’interno di un business digitale sono prevalentemente due:

A) Far trovare il prodotto nella fase “In market”, quando un consumatore sta cercando con l’intenzione di comprare. In questo punto del processo d’acquisto, del funnel, un prodotto può essere valutato o scelto dal potenziale consumatore come proposta valida.

È una strategia adottata da chi ha un estremo vantaggio nel prezzo o possiede un brand molto noto, che fa leva sul vantaggio competitivo o sulla notorietà.

B) L’idea alternativa di Start Hub è di creare una propria nicchia di mercato, facendo partecipare i consumatori alle fasi di studio e sviluppo del concept di prodotto.

“Ogni giorno che passa il mercato di massa si sta tramutando in una massa di nicchie” ha giustamente osservato l’imprenditore e saggista Chris Anderson.

Così i consumatori saranno i nostri Early Adopter, i nostri Brand Ambassador, i primi (assieme ai team di Start Hub e ai produttori del network) ad averli visti nascere.

A quel punto i prodotti saranno acquistabili tramite i preordini, grazie ai nostri canali e-commerce e ai nostri accordi per poter distribuire in tutto il territorio.

Disporremo quindi della domanda crescente per poter realizzare le serie successive. Una volta che le prime serie saranno nel mercato potremo essere visibili agli occhi di chi ancora non ci conosce.

Requisiti.

Per fare tutto questo occorre una solida struttura e una forte conoscenza reale sul campo dei business che utilizzano la leva del digitale.

Non basta demandare qualche operazione di comunicazione marketing a qualche struttura che vende servizi.

Tutto ciò è realizzabile partendo da una conoscenza pratica dell’analisi di mercato, dello sviluppo di prodotto, della creazione e gestione delle reti coi produttori, dei lanci di prodotti all’interno degli hub e così via. Per questo è un business digitale innovativo.

Per chiarire ogni dubbio:
Per vendere online non si parte mai da un e-commerce.
Partire da un e-commerce significa solo andare in perdita. Un e-commerce serve per finalizzare le vendite dei prodotti dallo sviluppo di una domanda di mercato, senza la quale tutto è inutile.

Sia quelli realizzati da Start Hub assieme ai suoi produttori, sia i produttori stessi sotto l’egida di Start Hub potranno raggiungere le vaste community che fanno parte di Crescimi (link).

Per i consumatori di Crescimi, Start Hub sarà molto attenta, non solo al prodotto, ma anche alle certificazioni e a tutto il processo di logistica, di distribuzione, di vendita, di customer care.
Molti brand noti non possono essere in vera connessione col mercato, al contrario sviluppano prodotti per loro profittevoli e cercano di legarsi, non di connettersi al consumatore, manipolando la sua percezione con il consenso comune.
Con questa logiche restringenti, spesso non c’è spazio né visibilità ai produttori se non tagliando i margini e mettendo i produttori in competizione, dove le regole di sviluppo prodotto riescono ad avere costi più favorevoli, ma in virtù di un abbassamento degli indici di qualità e sicurezza.
La relazione vera con le persone, con i clienti per noi è il fulcro.
Da subito partiremo con prodotti etici.

Non come quei brand che dichiarano i loro prodotti dal design italiano, ma poi non si sa veramente da dove provengano o quei brand che per anni hanno inquinato, marginato, creato dissesto all’interno dell’imprenditoria dei produttori nazionali e che si sono riscoperti all’improvviso “eco solidali” “eco sostenibili”, attenti alla produzione locale, Start Hub è da quasi due anni che ha deciso di sviluppare una struttura che partisse fin da subito attenta ai valori comuni.

Trend e sviluppo.

Il trend dello sviluppo prodotto è sempre più abbordabile. Spesso vediamo che chiunque può realizzare un prodotto da fuori e metterlo sul mercato in maniera spregiudicata.

Paradossalmente vediamo che questi produttori esteri sono molto organizzati, facili da trovare, non sono in netta concorrenza tra di loro, fanno sistema, sono veloci e agili nella realizzazione dei prodotti.

Questa modalità di fare sistema, network tra produttori in Italia non c’era, anzi, ora c’è, si chiama Start Hub.

E per vincere contro la vera concorrenza, bisogna smetterla di pestarsi i piedi all’interno dell’orticello locale. Start Hub grazie alla rete dei produttori che ha creato e che sta espandendo, si è messa in testa di fare proprio questo.

Continuate a formarvi presso l’area riservata all’interno di Start Hub, che è stata realizzata per voi che siete diventati nostri partner al fine di poter sviluppare le vostre competenze digitali.

Inoltre continuate col passaparola tra imprenditori-produttori al fine di allargare, estendere il network di Start Hub e poter essere sempre più forti e competitivi rispetto alle sfide del presente.

A presto…

Guarda i video dedicati ai produttori
Vota questo contenuto!
[Totale: 1 Media: 5]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *